Exclusive Brands Torino

Origini e storia del caffè italiano

C’è un prodotto che rappresenta la vera italianità in tutto il mondo: il caffè espresso. Una storia di tradizione e qualità, simbolo del vero gusto italiano e protagonista del mercato internazionale. Un gusto unico e speciale, che ovunque nel mondo riesce a trasmettere i valori tipici del nostro paese

Il caffè arriva da lontano: la sua comparsa in occidente risale alla seconda metà del seicento, quando i turchi furono cacciati dalla città di Vienna e nei loro accampamenti furono visti per la prima volta dei chicchi scuri di cui nessuno conosceva l’origine o l’utilizzo. Il primo caffè fu realizzato da Kolschitzky e si trattava di una miscela di caffè, miele e latte che fece apprezzare la bevanda ai viennesi.
Da qui, la storia del caffè è una costellazione di successi che vede proprio nell’Italia uno dei poli per la produzione mondiale. Il Piemonte vanta un grande nome di eccellenza nel campo della torrefazione: Costadoro, sinonimo di alta qualità e ricerca.

Scopri di più su Costadoro

Le origini del caffè

Già tra i secoli XIV e XV, ci sono testimonianze che rivelano come il caffè fosse particolarmente diffuso nei paesi arabi. La pianta del caffè era molto amata perché considerata magica e proprio per questo all’inizio gli arabi ne proibirono l’esportazione proprio per non far conoscere le proprietà di questa bevanda.
In Arabia il caffè era utilizzato per rimanere svegli durante le preghiere notturne ma anche con finalità curative. Nel XV secolo iniziano a diffondersi le prime botteghe del caffè in tutti i paesi musulmani: luoghi di incontro dove gli uomini consumavano caffè amaro in un contesto di musica e giochi.

Nonostante fosse una bevanda amata dalla maggioranza, gli effetti eccitanti del caffè non incontravano il favore della legge islamica. Per questo ne fu vietato il consumo nei luoghi pubblici e tutte le botteghe furono chiuse. Addirittura, quando il Sultano d’Egitto ne autorizzò ancora il consumo e il caffè raggiunse la sua diffusione più alta, si tentò di arrestarne il successo dichiarando che si trattava della “bevanda del diavolo” e il suo consumo provocava danni fisici gravi.
Tutto ciò non servì a nulla: il caffè aveva conquistato il cuore di tutti, continuando ad essere bevuto privatamente nei salotti delle case.
La storia del caffè prosegue e le sue tracce si ritrovano in Francia nel 1644, in Inghilterra nel 1652, negli Stati Uniti intorno al 1670, in Germania nel 1679.

origini caffe italiano costadoro
storia del caffe italiano costadoro

Il caffè in Italia

La storia del caffè in Italia ha inizio in una data e un luogo preciso: nel 1570 a Venezia, quando il padovano Prospero Alpino ne portò alcuni sacchi dall’Oriente.
All’inizio la bevanda veniva venduta in farmacia, ma il costo alto del prodotto ne faceva un’attrazione soprattutto per i ceti più abbienti. Ma questo non fu un valido motivo per fermare il successo del caffè: in poco tempo le “botteghe del caffè” aumentarono, tanto che se nel 1763 se ne contano ben 218 a Venezia.
E’ in questo momento che il caffè inizia a diventare la bevanda che più di tutte richiama quel senso di convivialità e di famiglia che sono tra i valori fondanti dell’italianità. Il caffè inizia ad essere l’occasione di incontro tra amici e innamorati, che si incontravano nelle diverse botteghe per condividere il gusto unico di questa bevanda.

Oggi “prendersi un caffè” è l’occasione per chiacchierare, stare in compagnia, vivere piccoli momenti di serenità.

Il caffè è arrivato così in tutte le regioni di Italia catturandone il sapore unico. Che sia dolce o amaro, il caffè è il prodotto che non manca mai nelle case italiane. Una tradizione che passa di generazione in generazione, accompagnando i momenti più importanti di una famiglia.

Per questo nella rete di Exclusive Brands Torino non poteva mancare l’eccellenza del caffè italiano Costadoro, una garanzia di qualità per gli amanti del caffè. Ogni singolo chicco Costadoro racchiude una storia fatta di ricerca, qualità, passione e innovazione. Un marchio che porta nei bar di tutto il mondo i valori del Made in Italy.

Leggi i valori di Exclusive Brands Torino

Caffè Costadoro, storia di un’eccellenza italiana

Costadoro rappresenta l’eccellenza italiana del caffè per il settore Ho.Re.Ca. in tutto il mondo. Costadoro ha una storia di passione e amore per il caffè che dura da 130 anni e che intreccia tradizione e innovazione, per creare un prodotto unico ricercato in tutto il mondo.
La forza dell’azienda sta nella ricerca delle materie prime migliori e in un processo di lavorazione minuzioso che ha nell’approvvigionamento, nella tostatura e nella selezione i principali motivi di distinzione.
Costadoro acquista il caffè direttamente nei paesi d’origine, su campione, e dopo un test di qualità ogni chicco viene pulito con cura. Si passa poi alla tostatura: Costadoro è stata la prima azienda in Italia ad utilizzare la selezionatrice ottica SORTEX Z + 1BL che effettua una vera e propria scansione dei chicchi, scartando quelli non conformi ai propri standard qualitativi. Questa è una delle prove dell’eccellenze di Costadoro. L’azienda tosta il caffè qualità per qualità, a seconda dell’origine, con tempi e temperature adeguati (18-20 minuti circa a 210°-225°C) per esaltare il sapore e l’aroma.

Costadoro non è solo produzione di caffè di alta qualità italiana, ma anche formazione. I trainer di Costadoro sono riconosciuti come ‘Maestri della Cultura del Caffè’ in Italia e formano ogni giorno i migliori operatori del settore per portare la cultura del caffè in tutto il mondo. 
Costadoro è leader nel campo della torrefazione del caffè in oltre 40 paesi del mondo.

Scopri l’eccellenza del caffè Costadoro