Exclusive Brands Torino

Quanti tipi di cioccolato esistono?

Se si parla di quanti tipi di cioccolato esistono, vale la pena fare una premessa sull’importanza di acquistare cioccolato di qualità. Anche per le preparazioni in cucina, meglio non rinunciare mai a tipologie di prodotto che fanno della ricerca della migliore materia prima il loro cavallo di battaglia.

Il cioccolato è sempre buono? Esistono delle grandi differenze, e quando si assaggia un cioccolato artigianale prodotto con cura e attenzione, si notano tutte. Quindi, prima di iniziare il nostro viaggio tra le tipologie di cioccolato esistenti, è bene ricordare sempre quanto sia importante affidarsi ad aziende di eccellenza.

E’ il caso dell’azienda Guido Gobino, che sul Sole 24 ore ha dichiarato “La scelta di materie prime di altissima qualità (le fave di cacao provenienti da Venezuela, Ecuador, Sao Tomé e Messico, nocciole Igp delle Langhe e latte della filiera piemontese) e di procedimenti all’avanguardia, hanno permesso a Gobino di guadagnare numerosi premi internazionali (il giandujottino MAXIMO +39® ha vinto anche per il 2017 il primo premio “Tavoletta d’oro” della Compagnia del Cioccolato) e diventare un brand del Cioccolato made in Italy conosciuto sia in Europa che negli Stati Uniti e in Giappone.”

Quanti tipi di cioccolato esistono

Image by guidogobino.it

Quanti tipi di cioccolato esistono

Image by guidogobino.it

Scopri Guido Gobino su Exclusive Brands Torino

Torniamo alle tipologie di cioccolato esistenti. Innanzitutto, secondo la normativa vigente, si definisce cioccolato un prodotto costituito da granelli di cacao, cacao magro e cacao in polvere, saccarosio e burro di cacao. La qualità del cioccolato dipende dalle percentuali di cacao utilizzate: più elevato il numero, più alta è la qualità.

Il cioccolato può essere: fondente, extrafondente, al latte, amaro, bianco, cioccolato al gianduia.

Il cioccolato fondente contiene solo pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, vaniglia. La percentuale di cacao deve essere almeno del 45% e il burro di cacao il 28%. Il cioccolato extrafondente è un cioccolato di altissima qualità e può arrivare a contenere fino al 70% di cacao. Anche la produzione del cioccolato al latte segue delle regole precise: la sostanza secca derivante dal latte deve essere almeno del 14%, il saccarosio non più del 55% e il cacao non meno del 25% del peso.

Il cioccolato amaro è quello che invece deriva dal residuo di cacao tostato e ridotto in polvere.

Il cioccolato bianco non contiene cacao e si ottiene con burro di cacao per il 20% del peso, latte per minimo il 14%, e il saccarosio non più del 55%. Il cioccolato al gianduia contiene circa il 32% di cacao, da 20-40 g di nocciole macinate per ogni 100 g di prodotto.

Quanti tipi di cioccolato esistono

Image by Instagram @guidogobino

Quanti tipi di cioccolato esistono

Image by Instagram @guidogobino

Centro Servizi Industrie srl, con socio unico P.IVA 01045950019
© COPYRIGHT 2019 EXCLUSIVEBRANDSTORINO.COM